Le migliori macchinette per il caffè: guida all’acquisto


Cittashop.it è un portale dedicato agli articoli per la casa, ai piccoli e grandi elettrodomestici. Puoi trovare guide all’acquisto e informazioni specifiche su una vasta gamma di prodotti. Oggi parliamo delle macchine per il caffè, un piccolo elettrodomestico che sta sostituendo la classica moka. Scoprirai i vantaggi e gli svantaggi legati al suo utilizzo, riceverei alcuni consigli per scegliere il modello che fa al caso tuo. Infine, potrai leggere le recensioni delle migliori macchine del caffè

 

Che cosa sono le macchine per il caffè?

Sai sicuramente a cosa serve una macchina per il caffè. Può darsi, però, non ti sia chiaro il funzionamento di questo piccolo elettrodomestico, quindi i vantaggi e gli svantaggi rispetto alla più classica moka. La macchina per il caffè è uno strumento che sottopone gli ingredienti per il caffè (acqua e polvere di caffè) a una pressione e una temperatura ottimali per una corretta estrazione della sostanza. La temperatura deve essere compresa tra gli 88 e i 96°, mentre la pressione deve essere almeno di 9 bar. Alcune macchine per il caffè sono dotate di vaporizzatore per il “montaggio” del latte, attività fondamentale per la preparazione del cappuccino.

La macchina per il caffè è da preferire alla classica moka? Una risposta valida per tutti non esiste. In primo luogo è una questione di gusti. Secondariamente, vi è da considerare il fattore economico. Quello che possiamo fare è descriverti i vantaggi e gli svantaggi oggettivi della macchina rispetto alla moka.

 

I vantaggi della macchina per il caffè

Sapore. A prescindere dalle preferenze personali, la macchina per il caffè produce una bevanda dal gusto incredibilmente simile a quello del caffè al bar. Anche l’aspetto è pressoché identico (vedi schiuma). E’ vero, potresti preferire il sapore più duro del caffè preparato con la moka, ma questo è un altro discorso.

Tempo di preparazione. Preparare il caffè con la moka, oltre che una certa manualità, richiede un tempo più o meno lungo, in genere mai inferiore ai cinque minuti. Dipende dall’altezza della fiamma, certo, ma è innegabile che il tempo di preparazione con la macchina del caffè sia di gran lunga inferiore.

 

Gli svantaggi della macchina per il caffè

Costi. La questione riguarda sia l’acquisto dell’apparecchio che il fabbisogno di caffè. Il prezzo di una macchina per il caffè è variabile, ma non scende mai sotto le decine di euro. Una moka raramente costa più di 15 euro. Inoltre, la moka ha un fabbisogno di caffè elevato rispetto alla controparte.

Manutenzione. Una moka, eccetto la normale pulizia, non necessita di manutenzione se non dopo un uso prolungato nel tempo. Una macchina per il caffè, invece, richiede maggiore attenzione e va manutenuta con regolarità.

 

Le tipologie di macchinetta per il caffè

Queste caratteristiche accomunano tutte le macchine per il caffè. Ciò non toglie, però, che esistono delle differenze anche sostanziali tra le varie tipologie. Conoscere le tipologie di macchina per il caffè ti tornerà utile quando effettuerai la tua scelta, anche perché tra gli elementi che variano maggiormente c’è proprio il prezzo.

 

Macchine a cialda

E’ la tipologia più diffusa nelle case degli italiani e anche la più economica. Funzionano con le miscele macinate in polvere, un po’ come per le moke. Il caffè va posizionato all’interno della cialda, ossia di un contenitore metallico circolare di 5 cm circa di diametro. Il vantaggio delle macchine di questo tipo risiede nel fatto che le cialde sono universali. E’ possibile utilizzare qualsiasi marca o miscela. Un altro pregio risiede nella produzione di rifiuti, che è minima.

Sono presenti anche alcuni svantaggi. In primo luogo, la preparazione è praticamente manuale, simile a quella della moka. Rispetto a quest’ultima vi è solo un passaggio in meno: l’inserimento dell’acqua (che viene fatto una sola volta, riempendo la vaschetta). La qualità del caffè, poi, è leggermente inferiore rispetto alle altre tipologie.

 

Macchine a capsule

E’ il modello più diffuso negli uffici, probabilmente perché consente una preparazione davvero rapida e semplice. Come suggerisce il nome, funzionano con le capsule. Con questo termine si indica una confezione monodose di caffè che può essere in carta o in alluminio. E’ sufficiente inserire la capsula nella macchina e il gioco è fatto. Il vantaggio, come già accennato, risiede nella facilità di preparazione, oltre che nella sua rapidità. Un altro vantaggio consiste nel gusto, che è davvero simile a quello del bar, se non identico. Il merito è della capsula, che trattiene gli aromi.

Tuttavia, le macchine di questo tipo impongono dei vincoli. Spesso preparano uno e un solo tipo di caffè, marca, miscela (o un numero ristretto). Per esempio, se si acquista la macchina “Lavazza a modo mio”, è possibile utilizzare solo capsule dell’omonima serie. Il basso livello di compatibilità può essere un problema, se in caso o in ufficio vi è una eterogeneità di gusti e preferenze. Infine, va specificato un difetto abbastanza grande: sono costose. Il prezzo di una macchina con le capsule è mediamente più alto rispetto a quello di una macchina con le cialde. Costano molto anche le capsule.

 

Macchine automatiche

E’ la tipologia meno diffusa. Non si limitano a preparare il caffè, bensì lo lavorano anche: trasformano i chicchi in polvere (macinatura) infine lo estraggono e producono la bevanda. Il vantaggio principale risiede nel gusto: identico, se non migliore rispetto a quello del bar. Consentono inoltre infine possibilità, dal momento che sono compatibili con qualsiasi tipo di miscela, purché il caffè sia in chicchi. Di contro, costano molto, il tempo di preparazione è più lungo (il caffè viene macinato prima di essere preparato), hanno un peso e una dimensione notevoli.

 

Come scegliere una macchina per il caffè

Le tipologie sono così differenti l’una dall’altra che individuare un apparecchio migliore in assoluto è molto difficile. E’ meglio, quindi, porsi un obiettivo ambizioso ma senz’altro più utile: trovare la macchina più adatta, e nello specifico più adatta alle nostre esigenze. Dunque, è bene partire ragionando sulle proprie necessità e sul proprio stile di utilizzo.

Chiunque ti aiutasse a scegliere una macchina per il caffè ti porrebbe le seguenti domande.

 

Cambi spesso tipo di caffè?

Le tipologie che abbiamo appena descritto differiscono per molti elementi. Il grado di compatibilità macchina-tipo di caffè è uno di questi. Se non ami cambiare la miscela, se sei un tipo piuttosto abitudinario oppure in casa – o in ufficio – tutti la pensano come te in fatto di caffè, allora la tua preferenza dovrebbe andare alle macchine a capsule. Queste, infatti, garantiscono una qualità eccellente, in tutto e per tutto simile a quella del bar. Tuttavia, vincolano l’utilizzo a un solo tipo (o pochi tipi) di caffè.

Se invece tra i fruitori della macchinetta ci sono gusti diversi, oppure ti piace cambiare miscela e passare da un tipo di caffè a un altro, dovresti dirigerti verso altri modelli. Da questo punto di vista, nonostante le enorme differenze di presto, vanno bene sia le macchine a cialde che le macchine automatiche.

 

Quanto denaro puoi/vuoi spendere per acquistare la macchina per il caffè?

La questione economica è preponderante, quindi non puoi esimerti dal prenderla in considerazione. Anche perché è complicata da un fatto: i costi cambiano, e di molto, da una tipologia e l’altra. Il primo costo su cui riflettere, ma non certo l’unico è il prezzo dell’apparecchio in sé. Se hai un budget ampio, e non ti interessa altro che bere un caffè di qualità, allora puoi considerare l’idea di acquistare una macchina automatica. Il loro prezzo si aggira sulle centinaia di euro ma può tranquillamente raggiungere le migliaia.

Se invece il tuo budget è ristretto, dovresti capire quanto è ristretto. Ti basti sapere che le tipologie meno costose sono quelle con le cialde, che costano qualche decina di euro in media (tra i 50 e i 120 in genere). Una tipologia intermedia è quella delle macchine a capsule, che però possono superare i 200 euro.

 

Quanto caffè consumi?

Un costo da considerare è anche, e forse soprattutto, dal momento che la sua incidenza è a lungo termine, quello del caffè. Se consumi molto caffè, più della media, il prezzo dell’apparecchio ha un impatto minore. In un certo senso, si ammortizza.

Se ipotizziamo un individuo che intende comprare una macchina per sé e la sua famiglie, e questa famiglia è numerosa, la tipologia “automatica” potrebbe apparire come la scelta meno dispendiosa. E’ vero infatti che può l’apparecchio può raggiungere facilmente i 1000 euro, ma è altrettanto vero che consuma meno caffè di una macchina a capsule. Un valore di riferimento, potrebbe essere 1100 caffè all’anno per singolo individuo (caffè a colazione, dopo pranzo e nel primo pomeriggio).

 

Vuoi preparare anche il cappuccino?

Per molti, il cappuccino a colazione, magari in abbinamento al classico cornetto/brioche è un piacere irrinunciabile. Montare il latto senza vaporizzatore è però impossibile. Se ti piace il cappuccino, dovresti prendere in considerazione le macchine che hanno in dotazione questo piccolo accessorio. Devi considerare però anche i rischi connessi alla presenza del vaporizzatore. L’apparecchio, infatti, per portare l’acqua allo stato gassoso, quindi per trasformarla in vapore, deve produrre temperature molto alte. A lungo andare, ciò pone sotto sforzo la macchina. Se acquisti una macchina con vaporizzatore dovrai quindi prestare più attenzione alla manutenzione, dovrei pulire l’apparecchio più spesso e più a fondo.

 

Ti interessa il design?

Potresti desiderare semplicemente una macchina che faccia un buon caffè, senza pretendere nulla dal punto di vista estetica. Per alcuni, invece, il design è importante. D’altronde, la macchina per il caffè è una presenza costante nella cucina, non viene utilizzata in nessun altro ambiente.

Dunque, perché non considerarla come un qualsiasi articolo di arredamento, in grado d abbinarsi con l’ambiente? Se ti stai ponendo questa domanda, dovresti sapere che molte aziende produttrici fanno leva sulle qualità estetiche, ponendo un marcato accento sulle esigenze di design. Il riferimento è, tra gli altri, a Nespresso, che evidenzia spesso il design elegante e raffinato delle sue macchine. Ad ogni modo, se l’argomento ti interessa, e quando compri una macchinata valuti anche l’impatto estetico, ha solo l’imbarazzo della scelta: esistono macchine per il caffè della forma morbida e squadrata, colorate o bianche/nere, di materiali pregiati e materiali più scadenti etc.

 

Quanto spazio hai a disposizione?

Se stai passando dalla classica moka alla macchina per il caffè, quale che sia il tipo (capsula, cialde, automatica), e non hai ragionato sullo spazio a disposizione, allora hai un problema. La macchina per il caffè è ufficialmente un piccolo elettrodomestiche ma, viste le sue dimensioni, si pone a metà strada tra un piccolo e un grade elettrodomestico. La macchina del caffè richiede uno spazio tutto suo, per giunta vicino alla presa, dal momento che i cavi raramente raggiungono il metro. Le misure in media superano raramente i 40 cm di altrezza, i 20 di larghezza e i 30 di profondità. Fanno eccezione le macchine automatiche, che hanno misure molto più variabili.

 

 

Prezzo

Costo caffè Qualità caffè

Accessori

A cialda

Da 50 a oltre 250 euro

Basso Buona Pochi

A capsule

Da 100 a oltre 600 euro

Alto Ottima

Pochi

Automatica

Fino a 4000 euro Variabile Eccellente

Molti

 

 

Le migliori macchine per il caffè

Come accennato in precedenza, è inutile circoscrivere le proprie valutazioni alle prestazioni della macchina per il caffè. E’ necessario, infatti, arricchire con considerazioni di tipo personale, che riguardano il proprio stile di utilizzo, elementi quali la quantità di caffè consumati, le pretese di qualità, l’eventuale presenza del vaporizzatore etc. Ti potrebbe tornare utile, tuttavia, sapere quali sono le macchine con il miglior rapporto qualità-prezzo, tipologia per tipologia.

 

La macchina a capsule con il miglior rapporto qualità-prezzo: Nespresso PIXIE XN3005

Offerta
Nespresso Pixie XN3005 macchina per caffè espresso di Krups, colore Electric Titan
  • Pressione 19 bar
  • Thermoblock system
  • contr. quant. Caffè
  • Vano portacavo
  • Contenuto confezione: 16 capsule, manuale di instruzioni e guida per un'installazione veloce

Questa macchina si caratterizza non solo l’efficienza ma anche per un certo gusto in termini di design. Ha vinto, infatti, il “Red Dot Design Award 2011”. Un altro pregio è il tempo di riscaldamento, inferiore rispetto alla media della sua categoria: 25 secondi. E’ un modello abbastanza tecnologico in virtù della presenza di alcuni sistemi di sicurezza. Il riferimento è all’arresto automatico programmabile. In questo modo, è possibile prevenire guasti anche se si lascia inavvertitamente la macchina accesa. Un altro pregio è la griglia regolabile, che consente di posizionare nella macchina anche le tazze per il latte macchiato. Non ha però il vaporizzatore.

Di seguito, le altre specifiche tecniche.

  • Peso: 3 kg
  • Dimensioni: 11,1 x 23,5 x 32,6 cm.
  • Potenza: 1260 watt.
  • Serbatoio removibile per l’acqua: 0,7 litri.
  • Lunghezza cavo: 80 cm.
  • Quantità max di capsule conservabili: 14.

Il prezzo ufficiale della PIXIE di Nespresso è 149 euro. Si possono tuttavia trovare promozioni con sconti molto interessanti.

 

La macchina a cialda con il miglior rapporto qualità-prezzo: De Longhi ECP 31.21

Offerta
DèLonghi ECP31.21 Macchina per Caffè Espresso con Pompa
  • Porta filtro professionale con finiture premium in alluminio e 3 filtri: 1 caffè, 2 caffè e cialde ese
  • Cappuccino System regolabile, funzione acqua calda possibilità di scelta tra 2 livelli di schiuma o semplicemente scaldare il latte per il classico caffelatte (erogatore snodabile con 360° di flessibilità)
  • Vano porta accessori; tanica removibile sistema elettronico di autospegnimento vassoio removibile con finiture premium in alluminio e 3 filtri: 1 caffè, 2 caffè e cialde ese il vano portaccessori contiene i 3 filtri ed il pressacaffè. dallo stesso scomparto è accessibile la tanica acqua equipaggiabile con filtro anticalcare (non incluso)
  • Sistema Elettronico di Autospegnimento, il sistema spegne automaticamente la macchina trascorsi 9 minuti dall'ultimo utilizzo

Della ECP 31.21 spicca soprattutto la ricchezza di accessori. Innanzitutto è dotato di vaporizzatore, quindi la macchina è in grado di montare il latte. L’utilizzo del cosiddetto “cappuccino system” (questo il nome dato dall’azienda) è molto comodo: la leva è snodabile e si pulisce facilmente. Il modello presenta inoltre un vano portaccessori. Esso gode di sufficiente spazio per contenere tre filtri e il pressa-caffè.

Può vantare anche il sistema elettronico di autospegnimento, essenziale per prevenire guasti o sprechi di energia. Un altro pregio della ECP 31.21 della De Longhi consiste nella capacità della vasca removibile, 1,1 litri. Molto utile è la funzione “eroga acqua calda” per preparare infusi e tè.

Ecco altri dati tecnici.

  • Peso: 4 kg
  • Dimensioni: 18.5 x 24 x 30.5 cm
  • Potenza: 1100 W
  • Numero di filtri: 3
  • Pressione pompa: 15 bar
  • Altezza massima della tazza: 9 cm.

Il prezzo ufficiale della De Longhi ECP 31.21 è di 149 euro. In rete sono presenti offerte interessanti, con sconti superiori al 30%.

 

La macchina automatica con il miglior rapporto qualità-prezzo: De Longhi Magnifica S ECAM 21.110B

De'Longhi ECAM23.210.B macchina per caffè espresso superautomatica
  • Macchina per il caffè superautomatica
  • Pannello di controllo digitale ad icone
  • Macinacaffè silenzioso con 13 gradi di macinatura
  • Nuovo Thermoblock
  • Funzionamento con grani e con polvere

Il modello appartiene alla categoria delle “superautomatiche”. In quanto tale, è sufficiente premere un tasto per ottenere un caffè di grande qualità, personalizzabile in base al proprio gusto: lungo, corto, all’americana etc. La Magnficia S ECAM 21.110B è dotata di vaporizzatore per preparare il cappuccino. La tanica, proprio come una qualsiasi macchina a cialda, è rimovibile, oltre che straordinariamente capiente: 1,8 litri. E’ infine, almeno rispetto alle altre macchine della sua categoria, molto piccola. Le dimensioni misurano 43 x 23.8 x 35.1. Altri punti di forza sono i seguenti.

  • Design elegante: finitura esterna in nero, inserti argentati.
  • Possibilità di selezionare la quantità di caffè utilizzato in modo da preparare un espresso extra-leggero o extra forte
  • Facilità di pulizia, grazie al gruppo infusore estraibile e leggero.
  • Macinacaffè integrato estremamente preciso, con 13 gradi di macinatura.
  • Funzione di autospegnifimento.
  • Filtro addolcitore dell’acqua.
  • Programmi di risciacquo e decalcificazione integrati

Il prezzo ufficiale è piuttosto alto, ma equilibrato se si considera la tipologia (automatica) e alle caratteristiche: 600 euro. E’ possibile reperirle a prezzi inferiori.

 

La macchinetta per il caffè più economica: Bialetti CF62

BIALETTI MACCHINA DA CAFFE' A CAPSULA MINI EXPRESS ROSSA CF62
  • BIALETTI MACCHINA DA CAFFE' A CAPSULA MINI EXPRESS ROSSA CF62

E’ una macchina per il caffè a capsule che, nonostante il prezzo basso, fa il suo mestiere. Il sapore è discreto, il tempo di preparazione nella norma, il design – il ché non guasta – molto gradevole. Il suo pregio più grande, oltre al costo, è nella compattezza. Occupa infatti poco spazio. 19 x 30 x 26,5 cm sono le sue misure.

E’ possibile trovare la Bialetti CF62 a 53 euro.